Berlino , economia digitale e freelance.

L’economia digitale è decisamente il futuro.  Partendo da Berlino,  il modo di fare l’Economia è decisamente cambiato:  sempre di più tutto è nelle mani dei giovani del mondo del freelance esperti programmatori, creativi designers e  traduttori specializzati.

Berlino ha da tempo oramai derubato Londra del titolo di ‘prima meta delle startups’, la capitale tedesca infatti vanta ormai l’appellativo di ‘Mecca delle startups’, cioè le giovani imprese fondate a partire da un’idea innovativa nel campo dell’economia digitale. Certo qui si tratta di qualcosa di più di un titolo o di un appellativo: è questione di creatività e di atmosfera. Dove infatti se non dalle macerie del muro di Berlino, nella città storicamente creativa per eccellenza, potevano riunirsi i talenti giovani e giovanissimi altamente specializzati e dotati di competenze all’avanguardia nel campo della programmazione, del graphic design o della traduzione?

Come già detto gli attori di questa nuova era dell’economia digitale sono i giovani esperti che sempre di più decidono di diventare boss di se stessi e  lavorare da freelance ossia liberi professionisti, mentre l’opinione pubblica sembra essere ancora abbastanza confusa sul cosa significhi esattamente lavorare da freelance. Molti sono convinti che essere un freelance sia una pacchia e voglia dire esser liberi di lavorare quando se ne ha voglia, altri invece credono che lavorare da casa significhi non aver mai nulla da fare ed essere praticamente disoccupati. Insomma c’è parecchia confusione. Un buon punto di partenza per capirne di più può essere l’etimologia del termine: fu Walter Scott a coniare il termine nel 1821 nel suo romanzo Ivanhoe,  riferendosi ai mercenari free-lance la cui lancia era free, non gratis bensì libera, cioè al servizio del signore che avrebbe pagato il prezzo più alto. É chiaro che il freelance moderno ha poco a che fare con le armi oggi, mentre è vero che i freelance non sono altro che liberi professionisti altamente specializzati che mettono al servizio delle aziende  i loro servizi di web-design, programmazione o traduzione.

Il lavoro freelance però non è tutto rose e fiori, anzi! With great freedom comes great responsibility, basta del buon senso a capirlo. Lavorare da casa può essere pericolosissimo. Un’infinità di distrazioni possono trasformare la tua home office in un incubo. Sarebbe quindi il caso di trattare il proprio spazio di lavoro in quanto tale, scegliere la stanza adatta, la più ‘nascosta’ in casa, e sforzarsi di seguire quanto più possibile normali orari di ufficio, certo tenendo conto che spesso soprattutto per un traduttore , per rispettare le scadenze di lavoro si deve essere disponibili a lavorare nei week end ed anche fino a notte fonda.

Il mondo oggi cambia ad una velocità che dà  le vertigini. La globalizzazione porta con sè un’infinità di sfide e di nuove possibilità e quel che è certo è che il modo di fare l’Economia è completamente cambiato: oggi l’Economia è digitale.

Giovanna Avino web writer freelance della piattaforma di lavoro online twago.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: